Archivi del giorno: ottobre 22, 2010

Chi diamine è la ‘Strega Bacheca’?

Stamattina è stata festa grande nella Sala Giunta di Palazzo San Giacomo: telecamere, microfoni, registratori e tanti tanti colleghi. C’era la socia che lì è di casa, c’ero io. C’era anche un’altro habitué, poi il resto erano semplici avventori.

Le socie si sono accomodate sui divanetti, ma non in fondo alla sala. Stavolta davanti, per sentire meglio, per essere attente e scrivere.

La Iervolino aveva convocato una conferenza stampa per parlare di rifiuti e ha detto la sua. “No, la colpa non è mia, nemmeno la Strega Bacheca riuscirebbe a mettere in ginocchio una regione in questo modo”. (E su chi sia la Strega bacheca sono ancora in corso le verifiche perché pare che sia la cattiva di Braccio di Ferro, il cui nome originale, però, sarebbe Strega del mare e in una collana di fumetti scritti e disegnati in Italia, pubblicati dall’editore Bianconi diventa “Strega Bacheca”)

Ha parlato di “balle” che sono state dette: l’emergenza non è finita come dice Berlusconi perché “altrimenti questa cos’è, una festa di Carnevale?” e poi “Non è vero che la colpa è della raccolta differenziata. Napoli è al 19%, Palermo al 4%. Chissà perché le nostre percentuali creano disastri e le altre no”. E, infine, l’ultima balla: “Non è vero che il Comune non vuole fare la raccolta differenziata. Ridateci i nostri quattrini e noi andremo ancora più avanti di quanto siamo andati adesso”.

Intanto a Roma era cominciato il vertice tra Berlusconi, Letta, Caldoro e i ministri “competenti” in materia di rifiuti. Dalle prime indiscrezioni, la colpa ricadeva ancora sulla Iervolino e lei, a caldo, ha commentato: “Se era questo l’argomento di cui discutere, allora il vertice potevano anche non farlo”. Ma, sia ben chiaro, “non voglio polemizzare”.

Io mi guardavo intorno, incuriosita da tanti colleghi e abituata a vederne pochi. Poi la conferenza è finita ed è partito l’accerchiamento di telecamere e microfoni al sindaco. Noi, le socie, in prima fila, come sempre perché questo dobbiamo e vogliamo fare.

E adesso, ognuna, nella redazione personale delle nostre stanze, stiamo scrivendo della conferenza di stamattina, dei rifiuti, delle responsabilità e della Strega bacheca.

L.

p.s.: Bertolaso torna in città.

Annunci