La corta

Oggi, forse per la prima volta, avrei goduto di un po’ di riposo infrasettimanale. Senza lasciarmi prendere da ansie del tipo: “Non mi chiamano, mi stanno mettendo in un angolo”. Prima di tutto la palestra (mancavo da fine febbraio, quando dissi a un’amica: “Ho lavorato talmente poco da essere riuscita ad allenarmi tre volte questa settimana”). Una lezione bella, lunga, e io che mi ripetevo di essere lì per staccare la spina al cervello e non pensare ad altro.  Poi un dolce. Stavolta per mia sorella che mi ha chiesto di preparare una torta. E infine il cambio di stagione.

Invece è squillato il telefono. C’è una cosa da seguire alle 19 (che razza di orario è?) con il cardinale Sepe. Addio cambio di stagione. E poi una mail: un servizio su un convegno in programma il 18 su sicurezza e igiene nelle sale operatorie (oddiocheppalle!). Non solo è un piacere fatto agli organizzatori, ma quando chiamo mi sento dire: “C’è già tutto nella nota”. Allora insisto, perché “così si fa, si deve mostrare interesse”: “Ho altre cose da chiedere”. E dall’altra parte mi sento dire: “La richiamo io, ora sono impegnata”. Ma va va!

Così, quella che stavolta poteva essere una ‘corta’ goduta è diventata una normale giornata di lavoro.

L.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...