Archivi tag: corriere

Too much rain

Dopo l’alluvione in Veneto gli imprenditori della zona si sono ribellati all’indifferenza che avvolgeva la loro tragedia.

“O ci aiutate o non paghiamo le tasse” e via manifestazioni, slogan e contestazioni al premier.

Gli aiuti sono arrivati, è partita una gara di solidarietà che ha visto attivamente coinvolta la Campania, nonostante gli amici del Nord non ci vedano di buon occhio, in genere. Ma i soldi, si sa, non puzzano.

Il Corriere, il tg La7, il Corriere del Veneto hanno dato il via a una raccolta fondi, si aderisce inviando un messaggino. E c’è pure un conto corrente.

Nel Nord Est arriveranno i fondi europei. E pure Angelina Jolie, riferisce il Corsera, sta seguendo la vicenda.

A Sud di Salerno c’è stata un’altra alluvione. I fiumi esondati, gli sfollati, le centinaia di migliaia di persone senz’acqua, le autobotti della Protezione Civile, l’ultima mission ufficiale di Bertolaso nel suo ultimo giorno di lavoro prima della pensione. I tg hanno trasmesso le immagini delle bufale trascinate dalla piena, molte sono morte. Quelle che hanno resistito alla furia del Sele hanno subito un trauma che potrebbe danneggiare il latte. Addio mozzarella Dop.

Quella zona la conosco bene perché lì ho una casa che apparteneva alla famiglia di mia nonna. Il Vallo di Diano s’è trasformato nel Lago di Diano. Strade e strade sono state chiuse, i danni si contano ancora, anche quelli che non finiscono sui giornali.

Ma qui non è partita alcuna gara di solidarietà e sotto l’articolo che parla della tragedia a Sud di Salerno il Corriere chiede un aiuto del Veneto.

A.

Annunci

Good night, and good luck

Suggerimenti per una giornata ventosa. Qui c’è talmente tanto vento che i collegamenti con le isole sono stati sospesi. Per ingannare il tempo, visto che sono saltate le scampagnate a Ischia, si picchiano un paio di lavoratori dell’Asìa.

(Aggiornamento: l’emergenza rifiuti non è finita, menomale che Silvio c’è ma stavolta forse era più stanco, Napoli è sempre più sporca, le tonnellate in strada sono salite a 2.200. E con ste raffiche di vento c’è immondizia che vola da ogni parte. Consiglio: guardatevi bene intorno quando camminate, o vi ritroverete un sacchetto in faccia. Riflessione: Bertolaso auspicava il risveglio del Vesuvio perché così tutti si sarebbero dimenticati dell’immondizia che non sappiamo dove mettere?).

Passiamo alle letture di oggi, che è più prudente stare a casa.

La Stampa ha messo on line il suo archivio storico, dal 1867. La storia d’Italia attraverso il giornale, secondo me un giro è d’obbligo.

“Quasi 150 anni di storia, 1.761.000 pagine, oltre 5 milioni di articoli di giornale e 4,5 milioni di immagini tra fotografie e negativi. Questi sono solo alcuni dei numeri che danno la dimensione dell’Archivio Storico de La Stampa. Si tratta di un progetto di grande portata culturale il cui scopo è quello di creare una Biblioteca Digitale dell’Informazione Giornalistica accessibile liberamente al pubblico italiano e internazionale. Si potrà navigare attraverso tutte le pagine – giorno per giorno, anno dopo anno ‐ del quotidiano La Stampa. I lavori di digitalizzazione della collezione giornalistica sono durati 3 anni”. (Descrizione del sito).

Secondo uno studio inglese pubblicato sulla nota rivista medica Lancet, l’alcol è più pericolo di droga e crack. In pratica io sono già morta.

Il Riformista interviene sulla soap Saviano su Raitre. Leggete un po’ Gianpaolo Pansa.

In Brasile si porta il rosso.

Siamo sommersi dalle mail.

Niente parenti negli uffici. Qualcuno avvisi gli enti locali. (Proprio ieri vedevo un servizio sul tema di Striscia la notizia che sollevava il caso della gigantesca parentopoli alla Regione Sicilia).

Un articolo per fratelli: vostra sorella vi rende felici.

Un rassicurante Aldo Grasso ci conferma che dei mocciosi cantanti non ne possiamo proprio più.

Continua il duello Berlusconi – Fini. Oramai sono talmente ripetitivi che Ridge di Beautiful ha smesso di seguirli.

Good night, and good luck. (Se non avete mai visto il film, è ora di farlo).

A.