Archivi tag: nola

Anno nuovo, monnezza vecchia

No, la Iervolino non ci crede che la soluzione sia vicina. La sua preoccupazione è che dopo il 10, quando cioè Caserta smetterà di accogliere i rifiuti di Napoli, la città torni punto e a capo. E questo nonostante l’incontro di ieri a Palazzo Chigi, durante il quale pareva fosse stato siglato un accordo per l’apertura di due discariche per risolvere la questione nell’immediato e poi siti di trasferenza e i famigerati termovalorizzatori.

Eppure lei stasera, a una cosa di beneficenza per la Befana, ha detto che ieri a Roma hanno solo “deciso di decidere” perché le decisioni, quelle “concrete” non sono state prese. Ha mantenuto la calma mentre parlava, ma si vedeva che era un po’ irritata. Basta seguirla in giro una decina di volte per capirlo: quando Rosetta si incazza, non lo chiama per nome il suo interlocutore, ma solo con il ‘titolo’ che ha. Così stasera non era Caldoro che non si decideva, ma il presidente della Regione.

Intanto, l’ipotesi di riaprire la discarica di Macchia Soprana, a Serre, è bastata da sola a far gridare alla protesta. E lo stesso vale per Visciano, area Nolana, dove il sindaco ha detto di essere pronto a usare il tricolore come sciabola. Dopo Terzigno, gli scontri, la guerriglia e la cancellazione di Cava Vitiello dalla lista delle discariche da realizzare, come dare torto a chi pretenderà che gli invasi non insistano sul proprio territorio?

E Chiaiano si avvia alla saturazione.

Insomma, la monnezza ce l’abbiamo ancora per le strade. Napoli respira e intanto la provincia soffoca. Caldoro, entusiasta (di che cosa poi?) all’uscita da Palazzo Chigi, ieri ha detto che entro il 15 sarà pulita anche la Provincia.

Nuove promesse e forse nessuno ci crede più.

L.

Annunci